Vellutata di ceci e gamberi

Buon lunedì a tutti amici, le settimane e le giornate mi volano e i mille impegni mi impediscono di fermarmi ogni tanto a rilassarmi o godermi qualche ora tutta per me o per lo meno in silenzio..il week end ha portato pioggia e cielo nuvoloso quindi non lasciava molte possibilità per progettare qualcosa di carino fuori porta, quindi ci siamo coccolati al calduccio di casa salvo uscire per fare le cose indispensabili come la spesa, colazione, aperitivo e poco altro, sì anche l’aperitivo con i pupetti a volte è indispensabile…la famiglia deve ancora rimettersi in piena forma dopo il passaggio del maledetto virus..

Ieri a pranzo però ci tenevo a preparare qualcosa di elegante e decisamente saporito..mi sono buttata su questa vellutata davvero facile e buonissima per me e il maritino mentre i pupetti di casa si sono fatti fuori le pipette con il ragù appena fatto richiedendo energicamente anche il bis e il tris…ottimo segno di ripresa post virus…

Ma ecco la ricettina del giorno, io personalmente sono solita usare i dadi vegetali che trovo comodissimi per dare un sapore in più alle mie pietanze ma quelli provati ieri devo dire che sono davvero eccezzionali, si sono sciolti immediatamente e il profumo che emanano è davvero delizioso:

foto 1 ok

Ingredienti:

2 scatole di ceci precotti

1 scatola di gamberi surgelati argentini

1 patata

1/2 cipolla bianca

500 ml di brodo vegetale (500 ml di acqua e 1 dado Fattoria Italia)

basilico

sale q.b.

pepe nero q.b.

peperoncino q.b.

olio evo

In una padella wok, che è perfetta per questo tipo di cotture, verso qualche filo di olio evo e la cipolla tagliata a spicchi e lascio leggermente dorare per qualche minuto al termine dei quali aggiungo i ceci precedente scolati e la patata tagliata a dadini piccolissimi. Nel frattempo porto a bollore 500 ml di acqua e lascio sciogliere all’interno il dado vegetale per poter versare il tutto all’interno della mia wok. Il brodo versato permetterà alla patata ed ai ceci di cuocere perfettamente senza soffriggere. Ci vorranno all’incirca 25 minuti a fuoco medio.

A parte in una padella antiaderente metto a sciogliere i gamberi surgelati con un filo di acqua, un pizzico di sale e un peperoncino piccante.Non appena questi ultimi saranno ammorbiditi li riporto nella mia padella wok assieme a tutto il resto e continuo la cottura per altri 10 minuti, ne terrò da parte circa 4/5 per decorare in ultimo i piatti.

A questo punto tutti gli ingredienti sono uniti in cottura, aggiusto di sale e pepe nero e basilico e lascio insaporire qualche minuto a fiamma spenta.

Con un mixer ad immersione vado a trasformare in vellutata tutti i miei ingredienti, questa operazione la faccio un pò grossolanamente per lasciare il tutto abbastanza denso e corposo quindi molto piu saporito.

Impiatto decorando con i gamberi tenuti da parte ed un ulteriore manciata di pepe nero.

foto 2ok

foto 3ok

foto4 ok

 

Foresta Nera per un inizio settimana da ricordare

Ciao a tutti amici, scusate se questa settimana sono stata lontana da tutti voi ma a casa mia abbiamo un ospite inatteso: il virus del mal di pancia..!!!! Pupi e marito giravano per casa in stile zombie cercando di fare la gara a chi stava peggio..veramente una settimana leggera, rilassante e per niente stressante, tutto è bene quel che finisce bene e l’importante è che ora si siano un pò ripresi tutti e che il virus stia pensando di fare le valigie. Tornando a voi, avevo pensato di pubblicare questo post ieri sera ma, essendo arrivata alle 22.30 senza essermi mai seduta dalla mattina, ho pensato bene di andare a letto e scriverlo adesso. Oggi è una giornata molto importante. Come sapete io ho un lavoro d’ufficio che svolgo a part time e lo faccio assieme ad altre 3 ragazze che praticamente sono diventate oltre che colleghe amiche e sorelle, c’è un rapporto molto bello tra di noi e non ci siamo mai risparmiate nel litigare ma neanche mai nel fare pace. Ormai ci conosciamo bene ed essenzialmente potremmo descriverci come quattro sgangherate pazzoidi che in un attimo di pausa mettono la musica in ufficio e ballano come se fossero in discoteca. Non sto a dirvi l’età di noi quattro perchè siamo giovani, non siamo nonne antiquate ma siamo in quell’età in cui si è mature, giudiziose con un pizzico di follia.  Per due di noi oggi sarà una giornata che in un modo o nell’altro segnerà l’inizio di qualcosa di nuovo e atteso. Clizia è entrata in ospedale per dare alla luce il suo Nicolò (stiamo tutti fremendo) e la Vale inizia un nuovo lavoro in un’altra azienda, per quest’ultima la scelta è stata del tutto obbligata per ovvi motivi che non sto qui a spiegarvi. Rimmarremo io e la Tania in attesa del rientro della Clizia dalla sua maternità. Quindi oggi sono qui a pensare che dopo tanto tempo passato insieme a condividere gioie e dolori da oggi qualcosa cambierà, siamo piu lontane e ci stiamo evolvendo cambiando la nostra vita.

Quindi oggi sono un pò in uno stato allegro-confuso-malinconico-emozionante perchè mi voglio far travolgere dalle loro nuove esperienze. Non posso fare altro che dedicare la ricetta di oggi che ho preso come spunto, facendo solo qualche piccola modifica, anche per quanto riguarda la foto dal meraviglioso blog di Sabrina Due Bionde In Cucina  a noi quattro, ai momenti passati insieme e a quelli che verrano, a noi che ci sappiamo ascoltare, a noi che sappiamo litigare, a noi che sappiamo perdonarci, a noi che stiamo maturando, a noi che stiamo maturando con idiozia, a noi che in fondo ci vogliamo sempre bene…

foto 1 torta

 

Ingredienti per l’impasto:

300 gr di farina

2 bustine di zucchero vanigliato o vanillina

2 cucchiaini di lievito per dolci

230 gr di burro

150 gr di zucchero

un pizzico di sale

250 ml di latte

85 gr di cacao

4 uova

Ingredienti per la crema:

200 gr di panna

250 gr di mascarpone

2 bustine di vanillina

80 gr di zucchero

250 gr di lamponi freschi

Ingredienti per la decorazione finale:

qualche lampone

glassa al cioccolato (io ho acquistato quelle già pronte solo da far sciogliere a bagno maria)

scaglie di cioccolato fondente

Nella mia impastatrice Kitchen Aid ho unito il burro fuso con lo zucchero, la vanillina e il sale. Amalgamo fino ad ottenere una crema ed aggiungo le uova e il latte, poi la farina mescolata precedentemente con il lievito e il cacao.
Porto il forno a 180°, fodero lo stampo con carta da forno e verso il tutto livellando per bene ed inforno per 50 minuti.
Lascio raffreddare la torta e la taglio in due parti avendo cura che siano circa dello stesso spessore.
Preparo la crema mescolando il mascarpone con lo zucchero e la vanillina.
Monto la panna e la accorpo alla crema di mascarpone.
Farcisco la torta aiutandomi con un sac à poche e sistemo sopra la crema una parte dei lamponi e ricopro con l’altra metà di torta.
Faccio riposare la torta in frigo per un paio di ore. Subito dopo ricopro con la glassa al cioccolato usando quella già pronta che deve essere solo scaldata. Posiziono al di sopra come decoro  i lamponi e spolvero con scaglie di cioccolato fondente.
torta collage 2
collage torta 1
Con questa ricetta partecipo al contest:

Altro giro…altro contest: la torta della domenica!

mybannermaker_banner-1

Passatelli in brodo

I passatelli in brodo che vi pubblico oggi fanno parte dei miei piatti preferiti, anche ai miei bimbi piacciono tantissimo e fanno anche molto bene, potrebbero definirsi quasi piatto unico. Adesso che la stagione permette di accaldare la cucina con il vapore prodotto dal brodo per 3 ore, tutti i sabati sera lo preparo per la domenica a pranzo. Da quando ero piccola ho sempre visto la mia mamma farli e rifarmeli perchè li adoravo e la ricetta che utilizzo è la sua..

Fotor1103153145

Ingredienti per i passatelli per 4 persone:

4 uova

4 cucchiai di farina

4 cucchiai di pan grattato

400 gr di Parmigiano Reggiano stagionato 30 mesi

sale

noce moscata

Ingredienti per una pentola di circa 4/5 litri di brodo:

1 pezzo di polpa di manzo di circa 250 gr

2 coste di sedano

2 carote

2 patate

1 cipolla bianca

un pizzico di sale

Per la preparazione del brodo pongo in una pentola capiente l’acqua, immergo all’interno la polpa di manzo, le coste di sedano, le carote, le patate e la cipolla ed il sale. Copro con un coperchio e lascio andare a fuoco medio per circa tre ore.

Succesivamente lascio raffreddare e con uno scolino vado a filtrare il brodo togliendo la carne, la verdura ed eventuale grasso in eccesso. Tornerò a portarlo a bollore nel momento in cui devo cuocere i passatelli.

Per questi ultimi procedo procurandomi una ciotola capiente di vetro dove vado a  sbattere le uova con una forchetta, aggiungo la farina setacciata e 2 cucchiai di pan grattato. Mescolo insistentemente per accorpare il tutto ed aggiungo piano piano il Parmigiano precedentemente grattuggiato.  Aggiusto di sale e noce moscata. Mescolo ulteriormente aiutandomi con le mani ed aggiungo gli altri due cucchiai di pan grattato. Devo ottenere un  impasto mordido ma non colloso. Lascio riposare qualche minuto e aiutandomi con l’attrezzo per i passatelli pongo un pò di impasto all’interno e lo schiaccio tagliandoli con la lama del coltello legegrmente unta della lunghezza da me desiderata all’interno del brodo già caldo.

Spengo la fiamma e lascio cuocere con coperchio per circa 7/8 minuti.

Impiatto e lascio raffreddare leggermente per gustarli al meglio.

Fotor1103153127

Fotor110315323

Rotolino di pancetta e formaggio

Eccomi qui con un rotolino di pancetta e formaggio degno del primo posto nella classifica delle ricette piu semplici che ci sono, quasi me ne vergogno a postare la ricetta.

Purtroppo avrei voluto pubblicare qualcosina di sfizioso per la giornata di Halloween ma non ho avuto un attimo di tempo in questi giorni, sono stata presa da mille cose e il tempo ha corso velocissimo senza permettermi di concludere tutto alla fine di una giornata. D’altrondo quando ho tempo la cosa che preferisco fare è passarlo a giocare o scherzare o coccolare i miei figli..non voglio perdermi niente di loro e quindi è giusto che questo bellissimo spazio dedicato alla cucina e a qualche frammento di vita rimanga per il tempo in cui posso lavorarlo senza far mancare nulla ai miei cuori.

Rimanendo in tema di giornate senza sosta la ricetta che pubblico stasera è stata una di quelle fatte proprio in questi momenti frenetici. Gustosa e saporita mi ha permesso di portare in tavola un piattino decente senza troppo sforzo e soprattutto usando ciò che avevo in frigorifero!

foto 4 sfiloncino fine

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia

10 fette di pancetta

6 fette di Emmenthal

semini di sesamo q.b.

timo

Stendere su una teglia da forno il rotolo di pasta sfoglia ed al centro sistemare una accanto all’altra le fette di pancetta e le fette di Emmenthal. Ritornare ad arrotolare la sfoglia dandogli la forma di un rotolino avvolto su se stesso e chiudere i lati sovrapponendo la sfoglia. Cospargere la superficie con i semini di sesamo e qualche stelo di timo.

Infornare a 180° per 15 minuti ed una volta pronto lasciare raffreddare.

Tagliare a fette di circa 1 cm di spessore ed accompagnare se piace con qualche oliva.

foto 2 sfiloncino fine

foto 3 sfiloncino fine

foto 6 sfiloncino fine

foto 5 sfiloncino fine

Crostata di briciole con marmellata di prugne e cocco

Come promesso ecco la ricetta della crostata di briciole con marmellata di prugne e cocco…ammetto che mi sono inventata il nome di questa torta mentre scrivevo il titolo del post. In fondo anche i piatti che cuciniamo si meritano un nome dopo aver visto e guardato con gli occhi cosa abbiamo combinato…!!! Io, riguardando le foto che ho fatto, ho pensato stesse proprio bene questo nome..ringrazio sempre il blog I love cooking per l’ispirazione e chiedo perdono per aver modificato a modo mio la ricetta e le dosi.

Questa torta potrebbe sembrare molto più in stile primavera-estate ma a dire il vero la marmellata di prugne, non sò perchè, io la mangio solo quando arriva il freddo..in estate e primavera mi butto su pesche e albicocche ma questo è solo un piccolo particolare. Il cocco è necessario e obbligatorio mangiarlo tutto l’anno perchè è davvero una delizia e ha un gusto che non si può fare a meno di non assaporare, sarebbe  davvero un peccato.

crostata sbriciolata prugna e cocco

Ingredienti:

60 gr di burro

80 gr di zucchero

3 cucchiai di latte

1 uovo

225 gr di farina

60 gr di farina di cocco

1 vasetto di marmellata di prugne

Ingredienti per la copertura:

130 gr di farina di cocco

70 gr di zucchero

1 uovo

Io per amalgamare gli ingredienti ho utilizzato la mia planetaria, quindi unisco il burro ammorbidito allo zucchero e sbatto fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungo l’uovo e il latte e continuo a mescolare, in ultimo accorpo anche la farina di cocco e la farina normale e continuo a velocità minima. Ottenuto così un composto omogeneo, profumato e compatto lo riporto, appiattendolo con le mani ed aiutandomi con una spatolina per dolci, in una teglia da forno quadrata all’incirca 20 cm x 20 cm precedentemente imburrata.

La inforno a 180° per 15 minuti. Nel frattempo nella ciotola della planetaria mescolo le dosi degli ingredienti  per la copertura fino ad ottenere delle briciole in stile crumble.

Una volta sfornata la base ricopro di marmellata di prugne ed adagio sopra le briciole ottenute.

Ritorno ad infornare per circa 20 minuti sempre a 180° fino a che la superficie non risulta dorata e croccante.

Sfornare e lasciare raffreddare, se piace servire spolverata di zucchero a velo o cacao in polvere.

torta cocco e prugna 2

 torta coccoe  prugna 3

Gnocchi di zucca con pancetta e fonduta di formaggi

Buon lunedì a tutti, iniziamo la settimana con il post degli gnocchi di zucca con pancetta e fonduta di formaggi. Il week end è stato abbastanza produttivo e piano piano posterò anche le ricette che ancora non vi ho pubblicato per mancanza di tempo. Questo week end mi sembra sia stato lunghissimo colpa di questo terribile cambio di ora che mi ha mandato un pò in tilt, i bimbi hanno dormito ancora meno del solito con conseguenti colazioni all’alba al bar e passeggiate interminabili per far passare la giornata un pò all’aria aperta e godere di queste giornate bellissime di sole che questo malinconico autunno ci sta regalando.

Per quanto riguarda gli gnocchi di zucca devo dire che mi piace molto prepararli anche perchè adoro la zucca appena sfornata, ma per quanto riguardava il condimento non avevo molta ispirazione e girovagando un pò per blog ho trovato un’idea geniale dal blog I Love Cooking  e ho pensato di reinventare un pò la sua ricetta con qualche tocco mio personale. Sempre da questo blog ho reinventato una ricettina di un dolcetto niente male che vi posterò tra poco. Intanto voglio ringraziare l’amica blogger per questa ispirazione e farmi perdonare se ho personalizzato il tutto a modo mio.

foto 1 gnocchi

Ingredienti per gli gnocchi:

1 kg di zucca pulita

350 gr di patate

650 gr di farina

1 uovo

sale

Ingredienti per il condimento:

250 ml di panna fresca liquida

10 tocchetti di Emmenthal

150 gr di Parmigiano Reggiano

70 gr di pancetta affumicata a cubetti

pepe nero

sale

olio evo

Tagliare e pulire la zucca infornandola con la buccia a 180° per 30 minuti. Lessare le patate in abbondante acqua non salata. Non appena la zucca e le patate saranno cotte lasciare raffreddare entrambe affinchè perdano un pò dell’acqua che contengono. Con uno schiacciapatate ridurre in purea sia le patate che la zucca e riportare il tutto all’interno di una planetaria con l’aggiunta dell’uovo, della farina e di un pizzico di sale. Io utilizzo un Kitchen Aid e partendo dalla velocità minima inizio ad amalgamare tutto fino ad arrivare alla media velocità. Aggiungere farina, poco alla volta, quolora l’impasto risultasse ancora troppo morbido o la zucca troppo acquosa.

Una volta ottenuta la giusta consistenza e morbidezza portare l’impasto su una spianatoia ricoperta di farina e tagliare quest’ultimo in piccole parti iniziando a ricavare delle striscie abbastanza lunghe e di circa 1 cm e 1/2 di spessore. Tagliare a tocchetti e strisciarli sui lembi di una forchetta per produrre rugosità. Fatti gli gnocchi lasciarli riposare fino al loro utilizzo.

Per il condimento scaldare in una padellina antiaderente un filo di olio evo assieme alla panna liquida, non appena si sarà intiepidita aggiungere l’Emmenthal e il Parmigiano. Aggiustare di sale e pepe e procedere a fare sciogliere i formaggi. A parte in un’ulteriore padellina scaldare la pncetta a dadini affumicata fino a farla diventare dorata. 

In abbondante acqua salata cuocere gli gnocchi finchè non saranno saliti in superficie. Scolare e aggiungerli alla fonduta di formaggi e mescolare. Impiattare e ricoprire con i dadini di pancetta e una spolverata piccolissima di pepe nero e Parmigiano.

gnocchi foto 2

foto 3 gnocchi

gnocchi 4 foto

Rosette emiliane

Oggi vi lascio la ricetta delle rosette emiliane fatte ieri pomeriggio perchè credo che siano veramente una delizia, avevo un pochetto di tempo ieri pomeriggio mentre i pupi erano al nido e così mi sono divertita a fare le rosette e gli gnocchi di zucca (dei quali vi posterò la ricetta a breve)…la pasta l’ho fatta in casa perchè è davvero velocissima da fare e ne vale la pena…

rosette 1

Ingredienti per la pasta sfoglia:

4 uova

400 gr di farina

sale q.b.

Ingredienti per il ripieno:

prosciutto cotto a fette q.b.

fontina a fette q.b.

besciamella

olio evo

burro una noce

Parmigiano Reggiano q.b.

Ingredienti per la besciamella:

latte 500 ml

farina 00 150 gr

sale

noce moscata

Inizio mettendo gli ingredienti per la pasta sfoglia all’interno della mia planetaria Kitchen Aid e mettendola in azione partendo dalla velocità minima e arrivando alla media affinchè l’impasto sia omogeneo e compatto. Termino la compattenza lavorandolo leggermente con le mani su una spianatoia e avvolgendolo in una pellicola trasparente. Lascio riposare in frigo 30 minuti. Nel frattempo preparo la besciamella mettendo ad intiepidire il latte in una casseruola ed aggiungendo farina settacciata mescolando continuamente per non formare grumi, appena la crema risulta liscia e morbida aggiusto di sale e noce moscata. (Naturalmente per la besciamella la quantità di farina varia a seconda se vogliamo ottenere una crema più o meno densa, la mia era una via di mezzo). Porto a bollore una pentola di acqua salata con all’interno un filo di olio evo.

A parte inizio a tirare la sfoglia, dopo averla lasciata riposare. Divido l’impasto e con la tirella inizio a tirarla fino ad arrivare ad uno spessore di circa 3 mm, non deve essere molto spessa ma neanche sottilissima. Adagio le sfoglie su un tagliere spolverato di farina e inizio a cuocerle in acqua bollente per circa 3/4 minuti, scolo e le lascio raffreddare sempre su un ripiano.

Non appena saranno tiepide, le prendo ed inizio a farcirle mettendo all’interno qualche fetta di prosciutto cotto, la fontina e un cucchiaio di besciamella. Arrotolo la sfoglia su se stessa a mò di rotolo e premo per evitare si possa aprire. Con un coltello bagnato di olio inizio a tagliare a fette di 5 cm di larghezza il mio rotolo di sfoglia ripiena e le adagio in una teglia da forno imburrata una accanto all’altra. Riempita la teglia ricopro con la besciamella rimasta e cospargo di Parmigiano Reggiano.

Inforno a 200 ° per 30 minuti.

rosette 2

rosette 3

lato rosette

Sandwich zucchine e gorgonzola

Questo sandwich zucchine e gorgonzola lo adoro, l’altro giorno ero presa da mille cose e correvo come una matta, i bimbi giocavano in cucina ed erano alle prese con una titanica impresa (scusate il gioco di parole), cercavano disperatamente di aprire il frigorifero dall’alto dei loro 80 cm di altezza…era troppo divertente guardarli…io però il frigo l’ho aperto realmente e ho provato a cucinare con le ultime due zucchine rimaste ed un invitante fetta di gorgonzola questi simpatici sandwich, ideali per questa stagione un pò cupa e malinconica..

croque monsieur zucchine e gogonzola

Ingredienti per 6 toast:

Fette di pane da toast (2 per ogni sandwich)

2 zucchine verdi

1 fetta di gorgonzola dolce

Parmigiano Reggiano q.b.

sale

olio evo

In una padella antiaderente lasciare ammorbidire le zucchine, precedentemente lavate e grattuggiate, assieme ad un filo di olio evo e un pizzico di sale. Nel frattempo in un tostapane preriscaldare leggermente le singole fette di pane solo per qualche secondo e posizionarle poi su un piatto. Non appena le zucchine saranno pronte prepariamo i sandwich spalmando la gorgonzola su una delle fette e mettendoci sopra una bella cucchiaiata di zucchine e una spolverata di Parmigiano, coprire con l’altra fetta e mettere a tostare ulteriormente fino a doratura completa. Fare cosi per tutte le fette di pane..

croque 2

toast

Fusilli integrali broccoli e salsiccia

Questo piatto di fusilli integrali broccoli e salsiccia è uno dei miei primi piatti preferiti, potrei mangiarne circa 4 o 5 consecutivi senza poi sentirmi neanche tanto piena. Questa stagione ci permette leggermente di strafare a tavola, tanto poi ”il freddo brucia”…

Non sò molto bene se catalogarla anche come ricetta per bambini perchè ho messo il pepe nero, ma ad essere onesta i miei bambini l’hanno pappata molto volentieri e reclamando volentieri la parta verde dei broccoli…quindi sì farà parte anche di questa categoria.

Ed ora la ricetta:

pasta broccoli x copertina

Ingredienti:

250 gr di fusilli integrali

3 mazzetti di broccoli

2 ”budelli” (passate il termine) di salsiccia

1/2 cipolla di Tropea

olio evo q.b.

pepe nero q.b.

sale q.b.

Parmigiano Reggiano q.b.

 Inizio mettendo a bollire i broccoli, precedentemente puliti e lavati, in abbondante acqua salata. A parte in una padella antiaderente mettere a soffriggere in un pò di olio evo la cipolla affettata e la salsiccia spellata e spezzetata. Non appena i broccoli si saranno ammorbiditi scolarli e metterli a proseguire la cottura assieme alla salsiccia. Aggiustare di sale e pepe e proseguire affinchè si fondano i sapori tra loro in padella.

Mettere a bollire l’acqua e cuocere all’interno i fusilli e non appena saranno al dente scolarli e spadellarli insieme al resto degli ingredienti spolverizzando di Parmigiano.

broccoli  e sals. 2

broccoli 3

Tortelloni di ricotta burro e salvia

Tortelloni di ricotta burro e salvia fatti in casa finalmente! E’ da tanto che dovevo postare la ricetta dei tortelloni ma la piccola trasformazione subita del blog ha fatto sì che i lavori rallentassero e quindi attendevo con ansia di poter riprendere la mia modesta attività di foodblogger..quindi bentornata a me e a tutti voi che molto gentilmente mi seguite!!! Grazieee

La ricetta è dei tortelloni di ricotta è quella che ho sempre visto fare dalla mia cara nonna Rina, quando la famiglia si riunisce per mettere tutti d’accordo si  producono tortelloni a volontà. Perchè non postarli sul blog? Ecco fatto.

Fotor01016113750

Ingredienti per la sfoglia:

500 kg di farina di grano tenero

5 uova

sale

Ingredienti per il ripieno:

500 gr di ricotta fresca di mucca

1 kg di spinaci surgelati

Parmigiano Reggiano 30 mesi q.b.

noce moscata q.b.

sale q.b.

Metto a lessare in abbondante acqua salata gli spinaci surgelati e procedo preparando la sfoglia ed usufruisco della mia impastatrice Kitchen Aid e metto nella ciotola la farina, le uova ed il sale. Lavoro il tutto partendo dalla velocità minima ed arrivando a quella intermedia senza mai fermarmi. L’impasto che dobbiamo ottenere deve essere del tutto amalgamato ed abbastanza omogeneo. L ‘ultimo passaggio lo faccio togliendo la pasta dall’impastatrice e dando un ultima passata a mano per ottonere l’omogeneità giusta. Ricopro la sfoglia con della pellicola trasparente e lascio riposare in frigo per un’ora.

Continuo preparando il ripieno, quindi scolo gli spinaci e li metto a raffreddare strizzandoli per bene facendogli perdere l’acqua in eccesso che renderebbe l’impasto poco compatto. Compiuta questa operazione li tagliuzzo finemente ed aggiungo la ricotta, moltissimo Parmigiano, noce moscata q.b. e una manciata di sale. Ricopro anche l’impasto con la pellicola e lascio riposare mezz’ora.

Quando la sfoglia e l’impasto avranno riposato il giusto tempo, sempre con l’aiuto della mia impastatrice che trasformo in tirella, inizio a tirare la sfoglia raggiungendo lo spessore che desidero (personalmente non la amo molto sottile ma un pò cicciotta) e la stendo su un piano di lavoro leggermente infarinato. Prendo il ripieno e aiutandomi con un cucchiaio ed un cucchiaino inizio a riporlo distanziando ogni cucchiaiata di circa 2 cm circa a metà della sfoglia. Ricopro con l’altro lembo della sfoglia e pigio leggermente tra i vari mucchietti di ripieno fino a formare dei quadrotti che andrò a ritagliare e a piegare a forma di tortellone.

Così fino al termine della sfoglia e del ripieno.

Lascio leggermente riposare per fare insaporire la sfoglia con il ripieno e cuocio.

Condisco con qualche noce di burro e qualche foglioletta di salvia.

Fotor01016113420

Fotor01016113729

Fotor01016113822

Fotor01016113516