Torta panna e fragole

Buona festa del papà e buon inizio di primavera..purtroppo riesco solo ora a pubblicare la torta che abbiamo prodotto al nostro papà per la sua festa.

Volevo postarla il giorno stesso ma davvero il tempo e gli impegni non me l’hanno permesso! Anche se in ritardo, credo farà la sua graziosa figura, per me è stato un successo. La bontà e la delicatezza di questa torta sono uniche. A dire il vero io sono un pò negata nei dolci, mi riesce molto meglio il salato, ma come rinunciare a prepararla. Ho pensato e ripensato a che torta fare, poi ho dovuto cedere a questa perchè raggruppa perfettamente le caratteristiche del nostro papà, morbido e soffice come il pan di spagna, delicato come la panna e fresco e sprizzoso come le fragole…una verà bontà insomma!!!

E’ stato anche molto semplice prepararla, il pan di spagna l’ho preparato un giorno prima e una volta raffreddato l’ho ricoperto accuratamente da pellicola trasparente e l’ho riposto in frigorifero. Facendo questo passaggio, suddividerlo in tre strati è stato molto piu semplice.

Io la consiglio a tutti voi quando volete fare una ”calorica e sostanziosa figura” :))

foto 1

Ingredienti per il pan di spagna:

4 uova

150 gr di zucchero

150 gr di farina 00

un pizzico di sale

Ingredienti per la farcitura:

500 ml di panna da montare

500 gr di fragole fresche

sciroppo di acqua e zucchero (200 ml di acqua + 100 gr di zucchero + succo di 1/2 limone) da portare ad ebollizzione

Iniziare preparando il pan di spagna. Nella planetaria inserisco le uova e lo zucchero (se non avete la planetaria montate uova e zucchero con uno sbattitore elettrico per circa 20 minuti) e alla massimo velocità le monto per circa 10 minuti. Aggiungo la farina setacciata ed il pizzico di sale e con una spatola mi aiuto a mescolare il tutto dal basso verso l’alto per non smontare le uova avendo cura di formare un impasto liscio e omogeneo.

Aggiungere un pizzico di sale.

Versare il tutto in una tortiera di diametro 20 cm, precedentemente imburrata ed infarinata ed inforno a 170/180° per 40 minuti. Per i primi 30 minuti non aprite il forno così non perderà lievitazione.

Sfornate e lasciate raffreddare. Coprite con pellicola trasparente e riponete in frigorifero per una notte. Altrimenti potrete aspettare un oretta e terminare la lavorazione.

Procedere montando la panna montata a temperatura di frigo. Preparare lo sciroppo di zucchero portando ad ebollizione acqua, zucchero e succo di limone. Tagliare il pan di spagna in tre strati. A questo punto iniziare lafarcitura bagnando il primo disco, che farà da base, di sciroppo, aiutandosi con un pennello da cucina, con una sac a poche creare uno strato di panna e aggiungere le fragole tagliate a pezzi. Coprire con il secondo disco di pan di spagna e procedere come prima. Terminare con uno strato abbondante di panna montata e fragole spezzettate od intere.

Riporre in frigorifero a compattarsi per almeno 1 ora prima di servirla.

E buon dolce!!!

Collage

foto 4

foto 5

Baci Debbi

images

Cuoricini di pasta brisee ai semi di sesamo

Ciao a tutti cari amici,

che bellissime giornate che il sole ci sta regalando…che voglia terribile di caldo, di mare, di sabbia e odore di salsedine..amo da morire l’estate e la sto attendendo con ansia. Però sinceramente questa primavera che sta sbocciando già mi fa risvegliare tutti i sensi e quella voglia meravigliosa di non fermarmi mai e di fare mille cose, sfruttare la giornata dall’inizio alla fine per sdraiarmi alla sera sul letto stanchissima ma felice e contenta di non essermi persa nulla. Io e mio marito amiamo tantissimo girare e girare e girare ovunque, che sia un caffè al bar o una passeggiata con i nostri pupi o che sia un aperitivo al tramonto in uno dei nostri barettini preferiti sporchi di patatine e stuzzichini perchè i bimbi hanno lasciato le loro impronte ovunque. Quindi come non ho potuto approfittare dei primi sòli per pulire abbastanza degnamente il terrazzo di casa e preparare un piccolo stuzzichino per un aperitivo tra noi?? Accompagnato da uno spritz fresco e da un the deteinato per i cuccioli!

E’ la regina delle ricette semplici e super veloci, davvero una sciocchezza che quasi me ne vergogno a postarla, però perchè non inserirla?? Ideale per organizzare un aperitivo veloce tra amici o in famiglia senza rinunciare al sapore, carino da vedere e saporito senza esagerare con le calorie.

foto 1

Ingredienti:

1 rotolo di pasta brisee

3 – 4 manciate id Parmigiano Reggiano o Pecorino

Semi di sesamo q.b.

Srotolare la sfoglia su un piano da lavoro e aiutandosi con una formina per biscotti creare tanti cuoricini e posizionarli su carta da forno al di sopra di una teglia. Spolverizzare di Parmigiano Reggiano e semi di sesamo.

Informare a 200° per 10 minuti.

foto 2

Collage

foto 5

foto6

 

 

 

Pacchetto regalo fai da te

Ciao a tutti,

ancora ci sono modifiche in atto sul blog che porteranno via qualche altro giorno, ma nel frattempo ho deciso di iniziare a pubblicare nella sezione Mama’ Creazioni. Per alcuni giorni vedrete gli articolo anche nella home!!

Approffittando della nascita della bimba della mia carissima vicina di casa, ho deciso di farvi vedere come creare un grazioso pacchettino regalo con materiali veramente economici e semplici che si possono avere in casa e reciclarli facendoli diventare il materiale occorrente per questo piccolissimo dono…

Avevo in casa una borsa di cartone color corda dalla quale ho ritagliato un quadrotto della dimensione che mi serviva e con l’aiuto di filo di cotone colorato ed un poco di spago ho dato forma e colore al piccolo pensiero che avevo comprato per la piccola Mia. Qualche ritaglio di carta colorata a forma di cuore e di iniziale di nome hanno fatto il resto…davvero semplicissimo!!!

foto 2

Ogni tipo di carta che abbiamo in casa potrebbe essere utile per diventare carta da regalo, una semplice carta bianca potrebbe essere decorata con qualche timbro ad inchiostro dalla forma a cuore o stella. Oppure con una piccola spugna imbevuta di colore potrebbe creare qualche nuvoletta fantasiosa.

foto 3

foto 1

Un piccolo post-it ritagliato a forma di cuore potrebbe diventare il nostro biglietto personalizzato

foto 5

IMG_4444

Benvenuta piccola Mia in questo mondo di matti…

con amore Debbi

images

I primi tulipani della stagione

 

Per anticipare questa spensierata e piacevole sezione del blog che arriverà a breve vi lascio i primi tulipani della stagione…Grazie mamma di avermeli regalati!

Un abbraccio Debbi

imagestulipani

Panino rustico con frittata di peperoni e patate

Ciao amici, scusate l’assenza prolungata…purtroppo la stagione non è il massimo e i pupetti sono sempre influenzati, inoltre sto creando una nuova sezione all’interno del blog e quindi dedico una parte del tempo a tutto ciò che sarà da presentarvi tra non molto tempo..

Oggi la ricetta prevede un esempio di pranzetto primaverile-estivo (come rito propoziatorio alla nuova stagione che sta per arrivare) e a farvi venire voglia di qualcosa di saporito e veloce allo stesso tempo. Quei pranzetti che si cucinano quando il tempo è poco, quando la casa chiama le pulizie, quando i pupetti stanno distruggendo il divano, quando noi non siamo in formissima e i fornelli non ci vanno a genio e quando, però, il maritino torna a casa con una fame spazialeeee…

Io ho usato la tecnica ”svuotafrigo” quindi ho utilizzato le verdure che avevo in casa e che necessitavano di essere cucinate ma voi potete riproporla con tutti gli ingredienti che preferite!

foto 1Ingredienti:

Fette di pane toscano (quante ne volete voi consideratene 2 a panino)

2 patate

1 peperone giallo

1 peperone rosso

1/2 cipolla dorata

5 uova

2 cucchiai di pecorino romano stagionato

olio evo q.b.

sale

pepe nero

1 punta di peperoncino piccante

origano q.b.

Metto a soffriggere in una padella antiaderente con dell’olio evo la cipolla tagliata a rondelle, le patate e i peperoni tagliati a tocchetti. Copro con un coperchio e lascio appassire ed ammorbidire il tutto, girando di tanto in tanto, per circa 15 minuti. Aggiungo se necessario per non far attaccare gli ingredienti un goccio di acqua. Regolo a metà cottura di sale e pepe nero.

A parte sbatto le uova con una forchetta, aggiungo un pizzico di sale,due cucchiai di pecorino romano grattuggiato e il peperoncino. Lascio insaporire qualche minuto le uova e non appena le verdure saranno abbastanza cotte, togliendo la padella dal fuoco, vado a versare il composto di uova aiutandomi con un cucchiaio per livellare il tutto ed omogeneizzando tanto da formare una frittata. Riporto sulla fiamma, copro con il coperchio e lascio cuocere girandola dall’altro lato a metà cottura.

Quando la frittata sarà pronta, tosto leggermente in un tostapane le fette. Tgalio la frittata a quadrotti e compongo il panino condendo con ulteriore olio extra vergine ed un pizzico di origano.

Buon pranzetto!!!

foto 2foto 3

Un abbraccio Debby

cuoricino-piccolino

 

Spaghetti tonno, pomodorini e origano

Ciao amici, il sole è da due giorni che ci fa compagnia e a me, naturalmente, viene una gran voglia di fare e andare…

Sono abbastanza metereopatica, il sole mi produce davvero il buon umore..non vedo l’ora che arrivi la primavera e l’estate per poter sfruttare a pieno tutta la giornata, il sole scalda e coccola ed è meraviglioso. Questo week end è stato molto produttivo, sono riuscita a preparare qualche buon piatto e a creare qualcosina di divertente e spassoso che magari vi mostrerò quì sul blog. Sto pensando se creare una piccola sezione dove parlare di qualche creazione personale pubblicandovi passo passo il procedimento..vedremo..

Nel frattempo, essendo la mia voglia di caldo abbastanza impellente, sabato ho pensato bene di preparare uno spaghettino delizioso e profumatissimo per me e per i miei bambini. Il marito non gradisce il pomodoro in nessuna sua forma e consistenza, per me è una grandissima delusione…non sà cosa si perde…

Ho accompagnato questo spaghetto con un pane croccantissimo e saporitissimo che ho trovato in un ingrosso di prodotti biologici e salutari, è una baguette di cereali e semi vari. Ne ho tagliato qualche fettina giusto da fare la scarpetta!!

foto 1

Ingredienti:

500 gr di spaghetti

1 bottiglia di passata di pomodoro

10 pomodorini ciliegini

1 scatoletta di tonno al naturale Mare Blu

trito di verdure (sedano, carote, cipolla) q.b.

olio evo q.b.

sale q.b.

1 manciata di origano

Preparo un trito di verdure con qualche rondella di cipolla, metà carota e metà sedano e lo metto a soffriggere in un pò di olio evo all’interno di una casseruola. Non appena il trito sarà leggermente dorato aggiungo il tonno e i pomodorini precedentemente tagliati a metà e privati dei semini interni e sgocciolati dell’acqua in eccesso. Dopo circa 15 minuti aggiungo la passata di pomodoro e continuo la cottura per altri 40 minuti a fuoco medio, avendo cura di girare spesso il sugo. Regolo di sale.

Nel frattempo cuocio in abbandante acqua salata gli spaghetti.

Non appena il sugo sarà pronto e gli spaghetti anche li unisco dolcemente e mescolo cospargendo di origano.

Buon appetito.

foto 3

foto 4

foto 5

foto 6

Un abbraccio, Debbi   cuoricino-piccolino

Una dolce colazione e auguri di un romantico S.Valentino…

Buongiorno a tutti, un San Valentino così non me lo aspettavo, semplice e famigliare, i bimbi malaticci, un marito raffreddato e una mamma che rimane a casa dal lavoro per occuparsi di tutti loro e assicurarsi che ci sia tutto per una pronta guarigione da questa influenza di stagione. In sottofondo la musica di Mr.Jonas fa da colonna sonora contornara dalla voce dei miei bambini che per me è la musica più bella che si possa ascoltare, mangiucchiano un toast alla marmellata (che sarà poi la ricetta di oggi) mentre il papà è intento ad apparecchiare la tavola della colazione.

Non siamo soliti fare colazione a casa, siamo fans del bar e del cornetto appena sfornato, ma quando i malanni di stagione ti costringono in casa ci adattiamo bene anche alla colazione casalinga, proprio come quella di oggi che ha fatto iniziare la giornata di San Valentino nel più bello dei modi. Almeno per noi quattro. Adoriamo stare insieme.

Sarò abbastanza sbrigativa ma ci tenevo ad augurare a tutti voi una dolce e splendida giornata in compagnia dei vostri amori.

ok 3 blog

Ingredienti:

fette di pane da toast (naturalmente 2 per toast, quindi tante quante ve ne servono a voi)

marmellata di ciliegie q.b.

burro da spalmare q.b.

granella colorata per decorare q.b.

1 stampino a forma di cuore

Prendo una fetta di pane e al centro con lo stampino creo una forma a cuore. Tosto leggermente nel tostapane le fette di pane da toast. Spalmo di burro e marmellata la parte di fetta integra e ricopro con la fette di pane nella quale abbiamo creato il cuore. Nel punto dove si è creato il cuore cospargo di granella colorata per decorare. Servo accompagnando da un caldo caffelatte o the.

ok 4 blog

Due anni fa ricordo di un San Valentino bellissimo in attesa di diventare da due a quattro…il pancione ormai giungeva al termine ed era grandissimo…ricordo due bellissimi orsetti trovati durante un pomeriggio di shopping dedicato a voi due e al volere assolutamente regalarvi qualcosa anche se eravate ancora nella pancia e vi facevate sentire per bene…ora tutto è diverso voi siete con noi e tutto è cambiato. Assolutamente in meglio. Vi amo Nicolò e Tommaso.

ok 1 blog

                                                                                                                                               Auguro a tutti voi uno splendido S.Valentino

                                                                                                                                                                                    Debbi

                                                                                                                                                                                        cuore

 

Frappe o chiacchiere di carnevale…

Ciao a tutti,

come vi avevo promesso nel week end mi sono data da fare e ho provveduto a spadellare nel tempo che avevo a disposizione, ho fritto le frappe o chiacchiere di carnevale come meglio volete voi, dalle mie parti si chiamano ”frappe”. Ne avevo una gran voglia così mentre i pupetti di casa facevano un sonnellino pomeridiano ed il tempo fuori era solare e lucente ma attraversato da un brutto temporale come quelli estivi che poi lasciano spazio all’arcobaleno, mi sono dedicata a fare questo dolce tipico di carnevale e a infestare la cucina con la puzza di fritto…

Non sono un amante dei cibi fritti, li mangio quando ci sono ma di certo non li vado cercando, anche ai miei bambini preferisco far mangiare alimenti cotti al forno o in padella, i sapori e i profumi mi sembra rimangano più integri e originali. Con il fritto tutto assume un sapore più ”pastoso” e poco vero. Parere puramente personale.

La mia versione delle frappe non contempla la presenza del liquore, ho preferito evitare per far sì che anche i bimbi potessero farne una bella scorpacciata. E così è stato, dopo averne regalato un vassoio ai nonni e uno alla bisnonna il resto l’abbiamo spazzato via noi…

ok  1

Ingredienti:

500 gr di farina Arifa

3 uova intere + 1 tuorlo

60 gr di burro

1 bustina di vanillina

1 cucchiaino di lievito in polvere

70 gr di zucchero

1 pizzico di sale

Ingredienti per friggere:

olio per frittura

Per cospargere:

Zucchero a velo

images  Variante o aggiunta per questa ricetta 25 ml di liquore tipo Grappa, Sassolino, ecc..

Inserisco nella planetaria la farina ed lievito setacciato ed al centro pongo la vanillina, le 3 uova assieme al tuorlo, il burro precedentemente sciolto, lo zucchero ed il pizzico di sale.  Mentre inserisco questi ingredienti faccio lavorare la planetaria a velocità minima, in ultimo aggiungo il lievito ed aumento la velocità. Lavoro bene gli ingredienti fino a formare un impasto liscio ed elastico e lo lascio riposare  avvolto nella pellicola trasparente in luogo fresco per almeno 15 minuti.

Aggiungo la tirella all’impastatrice ed inizio a tirare la sfoglia non troppo sottile dello spessore di 2 mm. Faccio così per 3 o 4 volte fino ad ottenere una sfoglia liscia e compatta e poi, con una rotellina zigrinata, ricavo delle strisce di 5 cm per 10 cm circa e creo un fiocco avvolgendo nel punto centrale la strisciolina.

Pongo le strisce così ottenute in abbondante olio caldo, girandole su ambo i lati e stando attenta a non bruciarle. Non appena diventeranno dorate, le tolgo dall’olio e le pongo a sgocciolare su carta assorbente. Quando diventeranno fredde le dispongo su di un piatto da portata e cospargo di zucchero al velo vanigliato.

ok 2

ok 3

 

Tortina di girandoline

Essendo venerdì ho pensato bene fosse giusto preparare 2 post dato che questa settimana ho battuto un pò la fiacca in cucina..

E poi, essendo in arrivo il carnevale mi sento impegnata a cercare due bei vestitini per i miei pupetti e mi piacerebbe dedicarmi a friggere frappe e preparare le castagnole perchè quest’ultime non le ho mai fatte. Delle frappe ne ho una voglia matta e quindi oggi pomeriggio  potrei decidermi a realizzarle e troverete poi la ricettina in questi giorni..le castagnole saranno un esperimento ed anche di queste troverete ciò che avrò combinato…

Intanto parliamo della seconda ricetta di oggi che prevede una tortina di girandoline last minute…è già!!! una di quelle ricette che hanno come ingredienti le rimanenze della dispensa o che prevedono l’uso di ingredienti che stanno per scadere quindi ti costringono a darti una mossa. Io sono solita fare queste girandoline molto spesso, variando e spaziando con gli ingredienti; le trovo carine e molto sfiziose. Piacciono a tutta la famiglia e a seconda di ciò che si usa possono prestarsi per un aperitivo o per un apricena salutare. Queste le ho farcite con lo speck rimasto dalla preparazione dei canederli…

Stavolta invece di posizionarle singolarmente sulla teglia del forno ho cercato di creare una piccola tortina posizionandole una accanto all’altro in modo circolare e facendo sì che ognuna possa essere distaccata dalle altre per essere mangiata singolarmente..spero di essermi spiegata dignitosamente bene :)))

foto 2 torta di girandoline

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

150 gr di stracchino fresco o confezionato

1 fetta di speck tagliata a cubetti

pesto di basilico fresco q.b. (basilico, olio evo, sale e pepe)

In un mixer unisco basilico fresco, olio evo, sale e pepe. Frullo fino ad ottenere una crema abbastanza densa. Srotolo la pasta sfoglia su un piano da lavoro e taglio delle striscioline di circa 5 cm di larghezza. Spennello ogni strisciolina con il pesto appena preparato e con qualche tocchetto di stracchino, aggiungo qualche cubetto di speck e arrotolo la strisciolina su se stessa avendo cura di bagnare leggermente con un pò di acqua la parte finale di chiusura della sfoglia. Una volta farcite tutte le striscioline le dispondo una accanto all’altra in modo circolare iniziando da una centrale ( a mò di fiore). Terminato le inforno a 200° per circa 15 minuti.

Lascio intiepidire e servo.

foto 2 girandole ok

foto 4 giran

 

foto 6 gira

Vi auguro uno splendido week end con tutto il cuore

Debbi

cuore

Canederli con lo speck

Buongiorno a tutti amici,

una bella giornata di sole era quello che ci voleva per poter tornare a sentire i muscoli distesi e la temperatura del corpo che si alza dopo tutta quella pioggia. Amo il sole e a volte vorrei trasferirmi in uno di quei bellissimi posti dove non c’è mai brutto tempo e dove si gira tutto l’anno in infradito e costume. Però purtroppo non credo sia possibile quindi mi godo a pieno tutti i momenti in cui la giornata si fa bella e brillante. Siamo usciti dalla brutta influenza che ci ha accompagnato in questi ultimi tempi e ne ho approffitato subito per poter dedicarmi un pò alla mia cara cucina preparando i canederli.

Li avevo già cucinati poco prima di natale e hanno avuto un gran successo quindi, su richiesta del maritino, ho pensato di rifarli seguendo una ricetta che ho trovato su Internet e che devo dire è decisamente perfetta, come dosi e come ingredienti, personalmente. La trovate qui.

Assolutamente da provare accompagnandoli con il sugo che più vi stuzzica, io mi sono buttata su qualche noce di burro e un filo di olio.

foto 1 canederli

Ingredienti:

250 g di pane raffermo.  Potete usare (panini, rosette con la crosta) tagliato a dadini di circa mezzo cm di lato.
150 g di Speck dell’Alto Adige con la sua parte di grasso, tagliato a dadini fini di 2-3 mm di lato, tenendo presente che se sono troppo grossi compromettono la tenuta del canederlo
2 uova
120 ml di latte
1 cucchiaio di cipolla bionda tritata finemente
1 cucchiaio di burro
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di erba cipollina tritata
farina (io personalmente non l’ho usata ma la ricetta originale la prevede ma solo 30 gr)
sale

Condimento:

2 noci di burro

1 filo di olio evo

Rosolare la cipolla nel burro ed aggiungere lo speck. Non appena il tutto sarà dorato unirlo in un recipiente con il pane. Sbattere le uova con il latte, il prezzemolo e l’erba cipollina. Salare poco in quanto già lo speck è molto saporito. Mescolare con cautela l’impasto e lasciare riposare per circa 15 minuti. Formare con le mani i canederli nella forma di palle di diametro di circa 5-6 cm. Sia in questa fase che nella precedente è importante che il pane venga lavorato con delicatezza in modo che non si spiaccichi ma conservi la sua struttura porosa. I canederli non deve essere né asciutti né molli ma di consistenza compatta. Se troppo molli, non rassodare con farina ma con il pangrattato.
Vanno poi messo in acqua salata bollente e poi cotti per 8 minuti circa dal minimo bollore.

Per condirli ho sciolto in una padellina in burro e ho rosolato all’interno i canederli precedentemente scolati dall’acqua di cottura.

Ho aggiunto a crudo un filo di olio evo.

foto 2 canederliRibbet collage