Reginette con broccoli e gamberi

Ed ecco uno dei miei piatti preferiti in assoluto le Reginette con broccoli e gamberi.

Fotor0524144141

 

 

 Ingredienti: Reginette Napoletane (tipo Barilla), broccoli, gamberi surgelati argentini, aglio, brandy, olio extra vergine di oliva, peperoncino

Lessare i broccoli in una pentola piena di acqua e salarli. In una padella antiaderente scaldare l’olio con due spicchi di aglio. Nel frattempo sbollentare leggermente i gamberi ancora surgelati in acqua salata e subito dopo questa operazione farli saltare in padella assieme all’olio e all’aglio (quest’ultimo solitamente a metà cottura lo tolgo). Sfumare i gamberi con mezzo bicchiere di brandy ed aggiungere metà quantità di broccoli, che nel frattempo sono stati scolati, coprire con un coperchio e lasciare cuocere per qualche minuto. L’altra metà di broccoli vanno mixati (io lo faccio con un mix ad immersione) ai quali ho aggiunto un cucchiaio di olio a crudo e un pò di acqua di cottura dei broccoli stessi.

Cuocere le reginette. Non appena saranno cotte al dente scolo e unisco tutto all’interno della padella di cottura dei gamberi, dove aggiungo anche la salsa di broccoli.

Una spolverata di peperoncino e buon appetito!

Frittata di zucchine

A casa nostra la frittata è da sempre il must delle serate fulmine…cioè quando non abbiamo tempo o siamo appena tornati da una giornata impegnativa ecco che le mie amiche uova diventano le protaginiste della cucina…

frittata 

 Ingredienti: 4 uova, zucchine o qualsiasi altra verdura che avete in casa può andare benissimo, cipolla dorata, un filo d’olio, pepe nero, Parmigiano Reggiano, sale.

In una padella antiaderente scaldo un filo di olio extra vergine di oliva ed inizio a far dorare la cipolla tagliata a rondelle, assieme alle zucchine o alla verdura che avete scelto precedentemente anch’esse tagliate a rondelle, affinchè il tutto non diventi dorato e cotto a sufficienza. Copro con il coperchio della padella in modo che il vapore che si produce velocizzi la cottura. Nel frattempo sbatto uova, pepe nero,un pizzico di sale ed unisco in ultimo il Parmigiano Reggiano formando una morbida e non troppo liquida crema che andremo ad unire al composto che sta cuocendo. Per evitare di far addensare immediatamente le uova è bene che nel momento di unione tra le uova ed il composto, si sposti la padella dal fuoco per poter più facilmente amalgamare gli ingredienti. Dopo aver unito il tutto e cercato di rendere uniforme la nostra frittata lasciamo cuocere a fuoco medio per circa 5 minuti da ogni lato.

Non appena si formerà al di sopra della frittata un croccantissimo velo di doratura possiamo andare a tavola!!

Croque monsieur

[banner]E vabbè ho esagerato!!!

 Un Croque Monsieur non si leva a nessuno!! Sabato sera ho provato a sperimentarlo, tipico toast francese che ho leggermente rivisitato in merito alle quantità. E’ un piatto un pò calorico ma anche molto coccoloso, mentre lo mangi ti senti avvolta da un abbraccio…

IMG_1171

 

Ingredienti: pane da toast, prosciutto cotto, formaggio gruyere, senape, besciamella.

Iniziamo scaldando il forno a 180 gradi e predisponendo su una teglia le fette di pane e farle leggermente dorare, attenzione a non bruciarle perchè dopo ripasseranno dal forno.Nel frattempo preparare la besciamella versando in un pentolino un pò di latte e qualche cucchiaio di farina setacciata ( io non ho dosi specifiche ma la faccio un pò ”ad occhio”, cercando la consistenza che mi piace di più), stemperare bene con una frusta a mano per evitare grumi ed aggiungere un pò di noce moscata. Non appena le fette di pane saranno tostate leggermente, inziare a stratificare gli ingredienti alternando: pane, uno strato di senape, besciamella, prosciutto cotto, gruyere a scaglie, pane, strato di senape, ecc..l’ importante è che sull’ultima fetta di pane che metterete aggiungete besciamella e gruyere a sceglie per poter assaporare la crosticina croccante che si creerà durante la cottura.

Io ho preferito fare due piani di Croque per gustarlo al massimo.

Predisporre di nuovo in formo per 15 minuti a 180 gradi.

Preciso che la variante ”superlativa” del Croque Monsieur prevede in ultimo l’aggiunta di un uovo fritto…la prossima volta.